La Rosa Bianca di Serpente di Greta Guerrieri 

“Lui era la notte, lei il giorno. Lui era la pioggia, lei il sole.”     

TRAMA

Lais è apparentemente un adolescente come gli altri, se non fosse che è orfano, ha costanti incubi e vive da solo in una catapecchia. Ha sempre cercato di passare inosservato, essendo un tipo solitario, ma i suoi brillanti e magnetici occhi dorati glielo impediscono. Stufo della monotonia abituale del suo villaggio e costretto a vivere in una situazione di povertà, decide una notte di mettersi in viaggio, per cambiare le sorti del suo futuro. Poco prima della sua partenza, la sua tutrice, gli regala una strana e curiosa collana, un oggetto dal quale Lais si sente totalmente rapito e dipendente. Incontrerà Etka, una ragazza a lui sconosciuta, con due bellissimi occhi viola, solare e allegra, con la parlantina facile e tempestante di domande, con cui si ritroverà più di una volta incastrato nelle stesse dinamiche. Confusi e pieni di domande, i due adolescenti decidono di mettersi in viaggio insieme, alla ricerca di risposte alle stranezze in cui saranno coinvolti.

LA MIA OPINIONE                                    
La Rosa Bianca di Serpente è uno di quei libri della categoria fantasy che ti trascina nella storia e ti coinvolge completamente. Come opera d’esordio direi che il talento della scrittrice Greta Guerrieri appare in tutta la sua evidenza. Sebbene la storia sia ricca di intrecci complessi ma appassionanti, la lettura è fluida e semplice.

Un elemento che colpisce fin da subito sono proprio gli intrecci ben costruiti e soprattutto comprensibili, nonostante la varietà di personaggi all’interno del romanzo. I protagonisti della storia sono 4: Lais, Etka, Wolk e Jul; ciò che ha particolarmente catturato la mia attenzione e mi ha permesso di non staccarmi dalla lettura è la complicità che nasce tra i personaggi del romanzo.

Un altro elemento chiave del racconto a mio parere è la dinamicità dei personaggi, non sono statici ma loro nel tempo cambiano; inizialmente tra le coppie c’è antipatia e freddezza ma lentamente la situazione cambia. 

La Rosa Bianca di Serpente è solo l’inizio della maledizione, da questo primo volume ho dedotto che la semplice complicità tra le coppie diventerà una storia d’amore, o almeno lo spero.

Comunque non sono ci sono dubbi: il romanzo di Greta Guerrieri è un mix di ingredienti che hanno dato vita ad una ricetta impeccabile. Il paesaggio che fa da sfondo, i contenuti, la scelta dei nomi e le sfumature di ogni personaggio rendono questo fantasy davvero interessante; consiglio per questo la lettura nell’attesa di una nuova avventura insieme ai miei nuovi 4 amici. 😊

Ringrazio Greta Guerrieri per avermi dato la  possibilità di leggere il suo bellissimo libro.

QUI il link per acquistarlo su Amazon.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: